17 Giugno 2024

Costruire il NUOVO rispetto ai partiti.

I partiti politici sono organizzazioni che si ispirano a principi di fondo sulla base dei quali creano una struttura di potere interno, più o meno democratica, ma più spesso personalistica, che consente a gruppi organizzati di farsi eleggere a cariche politiche elettive.      
In questo tipo di partito gli elettori sono strumenti del potere, da conquistare con favori clientelari, promesse populistiche da non mantenere, induzione televisiva e giornalistica, ecc, ecc.
Ad elezioni finite, il cittadino torna a non contare niente. Gli eletti perseguono obiettivi personali, anche solo ideologici oppure di interesse collegato alle forze che hanno contribuito a collocarli dove stanno. 
La politica e la Pubblica Amministrazione restano distaccate dalla cittadinanza e viaggiano per conto loro.
I cittadini sono sempre meno disposti a tollerare tutto questo : le forme di reazione si esprimono in maniera spontaneistica, reagendo a fatti specifici con aggregazioni di scopo, per temi di ordine locale come nazionale. Ogni gruppo, però, resta isolato, privo di un reale potere di pressione, se escludiamo le grandi organizzazioni di massa come i sindacati, che operano sui temi legati al mondo del lavoro.

Questa PROPOSTA DI SVOLTA nella gestione personalistica e clientelare della cosa pubblica suggerisce la formazione di una rete di cittadini attivi, comunque organizzati nel loro ambito locale, che condividano alcune impostazioni politiche di fondo e si raccolgano in una sorta di partito federato, in cui le adesioni, però, restano sempre individuali. Una RETE di cittadinanza attiva, che desidera condividere tematiche, proposte di intervento, competenze, in forma organizzata, costituendo una FORZA politica concreta, visibile e misurabile, di dimensione nazionale.

Questa RETE, quindi, non intende sostituirsi alle forme organizzate già presenti sul territorio, al contrario, vuole promuoverne di nuove, sia su base tematica che di controllo territoriale.
Il progetto è volto a costruire una ORGANIZZAZIONE a cui partecipino tutti i cittadini secondo le loro capacità e disponibilità di tempo, assumendosi incarichi di coordinamento e divulgazione tematica tra tutti i partecipanti, promuovendo l’organizzazione di incontri, manifestazioni pubbliche di sostegno ad iniziative di comune interesse, sotto una sola bandiera nazionale condivisa che li rappresenti e che dia forza ad ogni iniziativa.
Chi ha un qualsiasi ruolo nell’organizzazione nazionale non deve disporre di alcun POTERE politico che possa determinare scelte in nome e per conto di tutti i partecipanti, perché in questo progetto politico vale il principio della integrale cittadinanza delle posizioni di minoranza, purché riconducibili all’interno di una linea politica di fondo del Partito nazionale, che è fondativa, e può cambiare soltanto su decisione congressuale nazionale, senza entrare mai in conflitto con le linee programmatiche essenziali di questo progetto (I PALETTI).

Il principio fondativo è perciò :
DISCIPLINATAMENTE UNITI IN CIO’ CHE UNISCE, e spazio alle altre differenze.

Quanti fanno parte di gruppetti politici nazionali, così come cittadini non organizzati, sono invitati ad aderire a questo progetto, contribuendo con le risorse di cui dispongono, in persone, informazioni e proposte.
Il compito dei promotori del progetto in questa fase preliminare sarà quello della raccolta delle adesioni e della raccolta delle proposte di collaborazione operativa, con assegnazione spontanea di ruoli che possano svolgere una funzione di utilità collettiva. Il progetto va costruito insieme, ed i ruoli emergeranno in base a necessità e partecipazione delle persone.

Occorre tuttavia aggiungere un elemento importante: sulla base di un’esperienza ormai decennale in merito alla nascita, formazione e prematura scomparsa di tanti movimenti politici che non hanno lasciato traccia di se, appare essenziale che il progetto sia controllato da un GARANTE dotato di potere esclusivo sugli strumenti di comunicazione comuni, come questo spazio web ed altri collegati sotto il medesimo simbolo, e con l’autorità di controllo indiscussa per garantire che chi collabora al progetto operi all’interno delle linee guida che lo caratterizzano sin dal suo esordio.
Va detto che questo GARANTE non potrà avere accesso ad alcun incarico politico pubblico di carattere elettivo, avendo un ruolo di garanzia di un progetto e di stimolo della sua diffusione e sviluppo, al di fuori di qualsiasi attività operativa sul territorio.
Non posso nascondere di essere l’unica persona, a mia conoscenza, in grado di ricoprire questo ruolo, per ragioni storiche di comprovata coerenza, per ragioni anagrafiche e di non corruttibilità economica.

Ing. Franco Puglia
11 gennaio 2023








error

Condividi i contenuti del sito? Diffondilo.