13 Aprile 2024

COME ASFALTARE UN EMINENTE PROFESSORE UNIVERSITARIO ED IL SUO SAPERE SUL CLIMA.

0

Ho scoperto per puro caso una dispensa universitaria a firma del Prof. Davolio, membro del CNR, volta a descrivere le caratteristiche del clima del pianeta per gli studenti universitari.
Il curriculum del professore è lungo come il lenzuolo annodato di un carcerato in cerca di evasione.
Lo potete scaricare qui:
https://drive.google.com/file/d/1L9zakxl_LnODY-6FcyGkzwx4CqRfIFnv/view?usp=sharing
I suoi titoli lo qualificano come un grande esperto della materia, e quindi quello che scrive dovrebbe essere inoppugnabile. Ma non è così.
Ed è MOLTO GRAVE che non sia così, perché tutte le OPINIONI sono legittime, ma i docenti universitari non dovrebbero esprimere opinioni, bensì insegnare agli studenti soltanto ciò che è assodato, consolidato, incontrovertibile, non opinabile. Le opinioni, in seguito, se le faranno da soli.
Siccome sono un ingegnere piuttosto ATTREZZATO scientificamente, e siccome sto studiando quanto sostengono i climatologi su scala internazionale sin dal 2019, da quando la questione climatica è letteralmente esplosa, travolgendo le politiche energetiche internazionali, ma europee in particolare, mi sono preso la briga di analizzare nel dettaglio una corposa dispensa universitaria, a firma del Prof. Davolio, intercalando il testo con tutte le mie osservazioni, laddove quanto scrive appare inequivocabilmente frutto di mere ipotesi e di semplificazioni totalmente irrealistiche, ovvero di contraddizioni, quando non anche di palesi falsità.
Potete trovare e scaricare il documento qui: https://drive.google.com/file/d/1tWI58irsmRfA6hsjcfTNR9jU70l4dhkm/view?usp=sharing

Emerge un quadro sconsolante della “scienza” odierna, condizionata dalla necessità di avvalorare con argomenti di parvenza scientifica tesi che hanno una diversa origine, che esprimono precisi interessi economici e politici, e che hanno bisogno di essere avvalorate con argomentazioni di carattere scientifico da personaggi che, per il loro curriculum, appaiono necessariamente credibili.
Ma dietro tutto questo ci sono soltanto carriere universitarie e lauti stipendi, a sostegno di studiosi che forse potrebbero essere d’aiuto se lasciati liberi di esprimersi, condizionati soltanto dal confronto con il reale, e costretti ad avvalorare il frutto delle loro ricerche e scoperte con applicazioni concrete e realizzabili ora, non in un lontano futuro incerto e col contributo indispensabile dell’intera razza umana.

E quando si parla di interessi economici e politici sottostanti la rivoluzione climatica, giova leggere una presentazione pubblica preparata dal Prof. Giaccio, che potete trovare e scaricare qui: https://drive.google.com/file/d/1yPdOReG4xmiFjDz_lv0epBqTy01knUTq/view?usp=sharing

Se non siete ancorati ai vostri preconcetti sul clima, fondati sul main stream mediatico e politico, abbiate la pazienza di leggere i documenti che vi propongo, e vi si aprirà una visione del mondo più ancorata el reale, e non agli incubi del nostro tempo.

Ing. Franco Puglia
1° Aprile 2024

E NON E’ UN PESCE D’APRILE !!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Condividi i contenuti del sito? Diffondilo.