25 Maggio 2024

LA RADIAZIONE DI CORPO FREDDO

Tutto il TEOREMA sui cambiamenti climatici da effetto serra determinati dalla CO2 è fondato su modelli di interazione radiante tra la radiazione solare riflessa dalla superficie terrestre verso lo spazio e le molecole atmosferiche. La responsabilità preminente della CO2 sarebbe dovuta al fatto che assorbe in maniera sostanziosa radiazione IR emessa dal suolo e dalle acque.

Per calcolare la lunghezza d’onda a cui un oggetto, assimilabile ad un “corpo nero” , a certe condizioni, emette la massima radiazione, ad una data temperatura assoluta (°K) si divide 2898 (una costante, secondo la legge di Wien) per quella temperatura.
Così un corpo nero a +20°C (=293 °K) emette la massima energia IR alla frequenza di 2898 / 293 = 9,9 micron. Viceversa, data la lunghezza d’onda di interesse (riga di massimo assorbimento/emissione IR di un corpo) si divide 2898 per la lunghezza d’onda in micron e si sottrae 273 per avere un risultato espresso in °C.

666 cm-1 equivalgono a 15 μm di lunghezza d’onda.
2350 cm-1 equivalgono a 4,25 μm di lunghezza d’onda.
Secondo la legge di Wien a 15 μm di lunghezza d’onda corrisponde una temperatura di emissione IR da corpo nero di -80°C (193°K) !!! A 4,25 μm di lunghezza d’onda corrisponde una temperatura emissione IR di corpo nero di +408°C !!!
Se assumiamo che le temperature sulla terra varino nel campo da -50°C a +50°C, a queste corrispondono righe IR limite a 13 μm e 9 μm, in un campo di assorbimento buono per il vapor d’acqua, non per la CO2.
E la CO2 è presente in atmosfera in una percentuale dell’ordine dello 0,04% !!!
Allora, su quali basi si può mai affermare che la CO2 sia un gas ad effetto serra ?

Ing. Franco Puglia

error

Condividi i contenuti del sito? Diffondilo.